Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER IL RINNOVO E L'ADEGUAMENTO TECNOLOGICO DEL PARCO VEICOLARE - MISURA NAZIONALE

04/11/2019

UNA MISURA NAZIONALE


METTE A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO


CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO


(fino ad un massimo di € 20.000,00)


PER IL RINNOVO E L'ADEGUAMENTO TECNOLOGICO


DEL PARCO VEICOLARE


Investimenti a favore delle imprese di autotrasporto di merci c/t iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all'albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, per il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l'acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.


 

Sono ammissibili le seguenti spese:


·        automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica a trazione alternativa a metano CNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric) e gas naturale liquefatto LNG; conformi alla normativa anti inquinamento euro VI, con contestuale radiazione per rottamazione di automezzi di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate;


·       dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli di massa complessiva pari a 3.5 tonnellate per il trasporto merci come veicoli elettrici;


·         veicoli commerciali leggeri euro 6 D TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3.5 tonnellate fino a 7 tonnellate in assenza di contestuale rottamazione;


·       rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario e per il trasporto combinato marittimo, dotati di ganci nave, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonché per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale;


·         acquisizione di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico.


Sono finanziabili gli investimenti avviati successivamente al 24 ottobre 2019 ed ultimati entro il 15 giugno 2020.