Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

REGIONE VENETO e UNIONCAMERE VENETO - Bando per la copertura delle spese sostenute per l'acquisizione di Dpi (dispositivi di protezione individuale) e strumenti di prevenzione in seguito all'epidemia da Covid-19

16/09/2020

LA REGIONE VENETO e UNIONCAMERE DEL VENETO


METTONO A DISPOSIZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE


CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO


PARI ALL’80%


(max € 4.000,00)


PER L'ACQUISIZIONE DI DPI E STRUMENTI DI PREVENZIONE IN SEGUITO ALL'EPIDEMIA DA COVID 19


Sono ammissibili le spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di DPI le cui caratteristiche tecniche rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa e per l’acquisizione di strumenti di prevenzione della diffusione del Covid-19.


 


A tal fine, sono ammissibili le seguenti tipologie:


LINEA 1 – Spese per investimenti


·         dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;


·         attrezzature per la sanificazione e igienizzazione dei locali;


·         strumenti di aerazione, sia tramite apparecchi di filtraggio e purificazione dell’aria, sia attraverso l’installazione di sistemi di aerazione meccanica alternativi al ricircolo;


·         pannelli divisori, pareti mobili, nonché arredi atti a garantire il rispetto delle misure di distanziamento sociale tra i lavoratori prescritte dalla normativa.


LINEA 2 – Spese correnti


ü  mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;


ü  guanti in lattice, in vinile e in nitrile;


ü  dispositivi per protezione oculare;


ü  indumenti di protezione, quali tute e/o camici;


ü  calzari e/o sovrascarpe;


ü  cuffie e/o copricapi;


ü  detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici; - servizi di disinfezione e sanificazione dei locali.


Si infoma che la "Linea 2 - Spese correnti" del Bado DPI è stata chiusa alle ore 12:00 del 29/09/2020 per esaurimento dei fondi disponibili.


Sono ammissibili le spese sostenute dall’11 marzo 2020 fino alla data di invio della domanda di rimborso.


L’impresa non deve aver ricevuto altri contributi pubblici sulle stesse spese.


N.B. Investimento minimo ammissibile: € 5.000,00