Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

REGIONE PIEMONTE - Interventi regionali a sostegno del lavoro agile o smart working

20/05/2021

Presentazione delle domande dal 24 Maggio e fino ad esaurimento delle risorse disponibili


Procedura a Sportello (a click day ovvero in ordine cronologico di arrivo sino a esaurimento fondi).


LA REGIONE PIEMONTE METTE A DISPOSIZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PARI AL 40% (max € 40.000,00) A SOSTEGNO DELLO SMART WORKING


Sono ammissibili i seguenti interventi:



  • realizzazione di investimenti per l’acquisto di hardware e software e/o personalizzazione di applicazioni e integrazione con altri sistemi informativi aziendali, attivazione o adeguamento di impianti tecnici e dei locali necessari per l'esercizio dell'attività in smart working; 

  • costi esterni di formazione professionale e manageriale per i dipendenti, gli amministratori e soci; i corsi devono essere strettamente funzionali all’esercizio dell’attività in smart working e devono essere forniti da operatori accreditati per l’erogazione di attività di formazione professionale dalla Direzione regionale competente.


Sono ammissibili le seguenti spese:



  • spese per acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati al lavoro a distanza; spese per l’acquisto di tecnologie e servizi; spese per acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup / ripristino dei dati Sicurezza di rete; spese per software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery, ecc.), spese per acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc.); 

  • spese per acquisto di servizi di formazione professionale e manageriale.


 Il periodo di validità delle spese è compreso tra la data di presentazione della domanda e quella di conclusione del progetto, entro 12 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione.