Prima consulenza gratuita
lun-ven 09.00-13.00 / 14.30-18.00
Home News Partner UMIQ Lavora con noi Accedi

REGIONE LOMBARDIA - Investimenti per la ripresa: Linea artigiani e Linea aree interne

27/09/2021

Presentazione delle domande dal 7 al 21 Ottobre, salvo esaurimento delle risorse disponibili.


Procedura a Sportello (a click day ovvero in ordine cronologico di arrivo sino a esaurimento fondi) + Valutativa.


LA REGIONE LOMBARDIA METTE A DISPOSIZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ARTIGIANE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PARI AL 50% (max € 40.000,00) PER INVESTIMENTI PER LA RIPRESA DELLE ATTIVITA’


Regione Lombardia promuove una misura per favorire la ripresa delle attività dei settori maggiormente colpiti dalla crisi pandemica, con particolare riferimento al tessuto economico-sociale delle Aree Interne lombarde.


L'obiettivo è di sostenere le piccole medie imprese che vogliono investire in uno di questi ambiti:



  • transizione digitale,

  • transizione green,

  • sicurezza sul lavoro, anche in ambito Covid-19, relativamente ad interventi di revamping e/o interventi ordinari e straordinari finalizzati al mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà.


Sono ammissibili le seguenti spese:



  1. acquisto di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;

  2. acquisto di autoveicoli nuovi di fabbrica per il trasporto merci di categoria N1 (aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate, elettrici, ibridi, GPL e metano mono e bifuel, benzina EURO 6D-TEMP e D-FINAL, diesel EURO 6D-TEMP e DFINAL;

  3. costi per interventi ordinari e straordinari (a titolo esemplificativo costi per componentistica, manodopera) finalizzati al mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà;

  4. costi relativi ad interventi di revamping di impianti e macchinari di proprietà finalizzati al miglioramento delle performance produttive e/o di sicurezza;

  5. acquisto di software, licenze d’uso; costi per servizi software di tipo cloud e saas e simili;

  6. acquisto di licenze per l’uso di marchi e brevetti;

  7. costi per opere murarie, impiantistica e costi assimilati;

  8. costi per attività comunicazione e marketing;

  9. altri costi indiretti.


Investimento minimo ammissibile: € 15.000,00


Sono ammissibili le spese fatturate dal 2 agosto 2021, data di approvazione della delibera, ma devono essere quietanzate dopo la data di presentazione della domanda.